Espresso Italiano Championship

Espresso Championship 2016

L’emozionante preselezione del 2016

I responsabili della torrefazione caffè Schreyögg sono lieti che anche quest’anno il concorso sia stato generoso di baristi motivati e abili. La tensione e l’emozione hanno raggiunto livelli altissimi tali da rendere eccellenti le prestazioni, come nelle scorse edizioni, di tutti i partecipanti, ai quali va un immenso grazie.

Per trasmettere l’arte di preparare un buon caffè agli esperti del settore gastronomico ma anche ai consumatori finali, il 6 giugno presso il centro formazione della torrefazione caffè Schreyögg si è tenuta la terza preselezione altoatesina del concorso internazionale Espresso Italiano Championship 2016. Il concorso propone ad abili baristi provenienti da tutto il mondo l’opportunità di mostrare il loro talento e la loro bravura. Come sempre, lo scopo era convincere la giuria con quattro espressi e quattro cappuccini preparati ad arte. Due giudici e quattro degustatori qualificati hanno valutato gli espressi e i cappuccini basandosi sul gusto e sull’aspetto e attenendosi ai rigidi criteri dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (INEI). La valutazione ha tenuto inoltre conto della dimestichezza con macinino e macchina da caffè, aspetti che contraddistinguono i baristi esperti. Il vincitore della preselezione a punti è Engelbert Schweigl, che nell’autunno 2016 parteciperà alla finale in occasione della fiera specializzata TriestEspresso e rappresenterà la torrefazione caffè Schreyögg.

Espresso Italiano Championship 2015

L’8 giugno 2015, il Ristorante Kuppelrain di Castelbello ha ospitato la preselezione altoatesina del concorso Espresso Italiano Championship, che ha visto baristi da tutto il mondo mostrare la loro abilità.

In the course of the preliminary competition the participants showed their skill by preparing four espressi and four cappuccini, which were subject to the decision of two judges and four qualified coffee tasters with respect to their taste profile and optical appearance. As always the assessment was based on the strict rules of the National Espresso Institute INEI. Apart from the product in the cup confident use of the coffee grinder and coffee machine were assessed – after all the experienced barista distinguishes himself by every single movement. The winner by points of the preliminary competition is Jens Herrbruck, who will participate in the final in Milan as the representative of Coffee Roasting Company Schreyögg. Linda Pircher from Platz Café in Bolzano-Gries came second, ahead of Daniel Fink from the Andreus Hotel in San Leonardo. Coffee Roasting Company Schreyögg wants to thank all participants. Once again it was fantastic to feel the positive tension which finally resulted in the top performance shown by the experienced baristas.

Intervista a Thomas Kuen

Signor Kuen, cosa le piace in modo particolare del suo lavoro di barista?
La sfida che si cela dietro ogni tazzina nella preparazione di un caffè perfetto, sia che si tratti di un espresso oppure di un cappuccino.
Preparare il caffè significa per me arte e passione, in egual misura.

Cosa rende buono un espresso?
Per me, oltre alla miscela di caffè, è soprattutto la preparazione a essere importante. Apprezzo in particolar modo i grani di caffè appena macinati, il giusto grado di macinatura e la corretta estrazione, ma anche l’esatta quantità di caffè, 7 g per un espresso in tazzina da 25 ml, e un tempo d’infusione pari a 25 secondi.

Riuscirebbe a sintetizzare la Sua esperienza in una formula?
(ride) Si tratta dalla formula delle M:
miscela, la perfetta miscela di caffè;
macinino, il giusto grado di macinatura;
macchina, indispensabile che sia buona;
mano, ovvero la persona che prepara il caffè.

Con questa formula e le sue conoscenze, Thomas Kuen riuscirà sicuramente a ottenere un ottimo piazzamento in occasione della fi nale dell’Espresso Italiano Championship 2014.

indietro top